#OspiteDAB tutto il 2017

E in un batter di ciglia siamo già a dicembre! Lo dice il calendario e altri ‘impercettibili’ segni nelle strade. Ecco un anno di #OspiteDAB, la rubrica in cui invito altre realtà a parlare di esperienze didattiche lega e a bambini e ragazzi. Ripercorro l’anno da gennaio, il mese più lontano ormai. È un bel viaggio, che tocca tutta Italia, sud, centro, nord, che fa una puntatina anche in un Museo della Croazia. Ringrazio chi ha accettato il mio invito a condividere il proprio percorso e la propri metodologia. È confortante vedere quanti ottimi progetti vengono messi in campo per coniugare il binomio Arte&bambini. Nonostante tutto! Potete rivedere anche l’intero #ospiteDAB 2016. Per il nuovo anno tanti altri contributi da non perdere. Intanto buona lettura!
fustellacondurro dsc01456 siamomanifesti2
Un anno di esperienze
A gennaio Manuela Amadio conosciuta durante un convegno, racconta Hi-Storia , un progetto per creare audioguide interattive. Le cui parole d’ordine sono Arte, Storia, Accessibilità, Innovazione, Tecnologia, Laboratori didattici.
ortona-lab-2 maker faire rome
A Febbraio Tanja Suflaj, specializzata in archeologia subacquea e responsabile del Museo etnografico di Buie , ci apre le porte del Museo croato e ci racconta il progetto in cui i ‘piccoli esploratori’ sono scesi in una grotta a -90 metri!
DSC_2456 DSC_2140
A Marzo Assunta D’Urzo ci rivela il progetto Magnà che coniuga concetti come gioco, arte, comunità, investimento sociale. Dove ragazzi/e del Rione Sanità di Napoli, con i loro disegni, sono i protagonisti.
14826246_10206354459413754_77315172_n 20160602_193852
Ad Aprile Progetto School01 : un artista, una scuola di Roma, un laboratorio, un sogno. E al centro di tutto ragazzi e ragazze che attraverso l’arte, raccontano, si svelano, coinvolgono. Tutto attraverso le parole di Andrea Biavati.
school01wall02primafase andreabiavati
A Maggio Un progetto realizzato da una V elementare per dotare il proprio paese inclusivo e accessibile lavorando su un modello tattile ‘ Solbiate per tutti ‘. Un percorso nato nel e guidato da Museo Tattile Varese e raccontato da Livia Cormaggia.
p_20170116_153806 p_20161128_154023
A Giugno Laura Lanari racconta di un progetto didattico coinvolgente: un Tableau Vivant creato dal pubblico museale attraverso partecipazione, formazione e coinvolgimento. Un lavoro corale svolto ad Ancona.
podesti-giuramento_anconetani tableauvivant
A Luglio Un progetto affascinante che vuole avvicinare i bambini al nostro Patrimonio Culturale raccontandone un aspetto poco conosciuto direttamente in classe: il restauro va a scuola! Un’esperienza che ha superato ogni aspettativa. Nel racconto di Silvia Checchi e Federica Di Cosimo.
teoria202 visita20iscr
A Settembre con Mario Giuffrida conosciamo Lib(e)ri un progetto catanese, inclusivo e integrato, per la promozione alla lettura che muove i suoi passi dall’arte e conclude il suo percorso con una mostra di libri di (piccoli) autori!

dsc09406 dsc09430

    I #LibriDAB del 2017

    C’è qualcosa di invisibile che mi lega a doppio filo ai libri. Un senso di benessere, a volte di inquietudine, sempre di appagamento. Una dolce necessità. Considero i libri come riflessione, evasione, approfondimento. Ma anche fonte di ispirazione. Dunque anche  il mio lavoro  trae giovamento e nutrimento dalla lettura. Non solo libri tecnici o di didattica, però. Trovo utili generi diversi, in edizioni recenti o classici, per progettare, per informarsi, per sensibilizzarsi, per conoscere, per scoprire. Così al termine del 2017 vi ripropongo le mie recensioni di quest’anno. Messe qui, tutte insieme.  Potete anche curiosare tra i #LibriDAB del 2015 e 2016DSC_240820170515_111530 img_20170926_095229004
    Un anno di Letture
    Il 2017 parte con un libro che ho amato molto.  L’omaggio di Lacombe  a Frida Kahlo un’icona dell’arte. Nove capitoli per nove tappe della sua vita e opere d’arte rivisitate, in una preziosa nella veste editoriale.
    DSC_2207 DSC_2205
    A Febbraio vi parlo di un classico: Colore. Una vera e propria biografia,  un testo che ci racconta il colore da molteplici punti di vista: fisico, chimico, artistico, sociale, economico, politico. Un libro piacevole, utile, illuminante. In marzo vi presento un catalogo  Pubblicità & Arte un prezioso volume che racconta la grafica nazionale e internazionale attraverso le stampe, dalle affiche alla pop art! Pieno di spunti e percorsi possibili.
    DSC_2405 DSC_2532
    Ad Aprile Apprendista Architetto è un libro ricco di attività per diventare un apprendista architetto. Conoscere storia, strumenti e metodi per costruire edifici, mettendosi alla prova giocando. A Maggio è la volta dell’Atlante dell’Infanzia a Rischio 2016 il rapporto di Save the Children sulla povertà educativa in Italia. Un libro da avere sempre sottomano, per conoscere la situazione in cui siamo chiamati a programmare interventi per contrastare la povertà educativa.
    dsc_2754 20170515_111601
    A Giugno IranArt Il catalogo di una Mostra di illustratori Iraniani tenutasi a Milano lo scorso aprile. Imperdibile per suggestione, bellezza, ispirazione. A Settembre un libro per provare a Disegnare con esercizi semplici e divertenti. Non per diventare tutti illustratori, ma per provarsi ed esprimersi con la matita. Con autori d’eccezione.
    20170613_192854 img_20170926_095421570 Ad
    Ottobre Il Libro dell’Arte Il #libroDAB del mese è fresco di stampa e racconta Arte, opere, protagonisti e periodi in maniera dinamica e accattivante, con linee del tempo, grafici e interconnessioni. A Novembre I Piccoli Archeonauti alla scoperta dei Bronzi di Riace Un libro che racconta i Bronzi di Riace, il Museo e la città di Reggio Calabria, tra mito e storia. Senza dimenticare le professioni legate al Patrimonio con giochi a attività.
    img_20171002_122811478 img_20170926_095715811

      #DABinVisita al Museo Pitagora

      Questa estate abbiamo fatto un tuffo nella Magna Grecia! E, tra uno scorcio panoramico poetico e un paesaggio marino ipnotico, abbiamo visto diversi Musei. Arrivati a Crotone non abbiamo voluto rinunciare alla visita del Museo di Pitagora, filosofo e matematico simbolo della città, suggerita da un gentilissimo operatore dell’info point turistico. È stata una visita bella e amara allo stesso tempo. Ci ha fatto giocare e ci ha costretto a riflettere. Perché è un Museo completamente didattico e interattivo, perché occupa un intero Parco, perché sembra sia stato più volte preso di mira da vandali, perché era incredibilmente vuoto. Qui tutte le foto.
      img_20170829_112753378 img_20170829_112835472 Continua a leggere