Archivio della categoria: #LibroDAB

Pubblicità & Arte

Pubblicità & Arte, Grafica Internazionale dall’Affiche alla Pop Art. Skira, 2007
DSC_2522 DSC_2523 DSC_2524
“Tra questi materiali illustrati- cartoline, manifesti, stampe, oggettistica promozionale, marchi di fabbrica, almanacchi e periodici- (…) va cercata l’origine della moderna comunicazione visiva al cui interno si colloca lo sviluppo della grafica commerciale, in un ideale percorso internazionale verso una compiuta presa di coscienza della complessità e ricchezza della cultura visiva e dello specifico tecnico e progettuale legati all’immagine riprodotta meccanicamente.”   G. Ginex

Durante il mio vagare (in e off line) per approvvigionamento di libri legati al mio lavoro, mi sono imbattuta in questo volume pubblicato in occasione degli 80 anni della Civica Raccolta delle stampe “A. Bertarelli”. Il Catalogo raccoglie opere, pubbliche e private, appartenenti a collezioni prevalentemente Milanesi. Un viaggio piacevole e rivelatore. Un lavoro di ricerca complesso e interessante che racconta la grafica nazionale ed internazionale attraverso l’analisi di manifesti pubblicitari raccontandone le storia, i personaggi, la cultura. Dall’iniziale utilizzo per teatri e opere all’uso commerciale. Un percorso analizzato attraverso sette brevi saggi, ciascuno dei quali, a vario titolo, ci mostra il fascino del mondo della grafica, illustrando tendenze, contaminazioni, evoluzioni tecniche, effetti del pubblico, giochi semantici. Ho fatto fatica a selezionare le foto da inserire nell’articolo…tutte opere riprodotte in catalogo meritavano di essere pubblicate! Troviamo autori come Munari, Mucha, Carboni, Bayer, Warhol…Da menù a calendari a locandine teatrali, copertine di periodici, riviste, libri fino alla pubblicità di prodotti come campari, Olivetti, Borsalino, Pirelli. Solo per citarne alcuni. Una interessante riflessione sulla comunicazione efficace e sulla cultura di massa.
DSC_2532 DSC_2530

Perché leggere Pubblicità & Arte?
- Mette sotto i riflettori le stampe, permettendoci di apprezzare a pieno le qualità artistiche e tecniche della grafica nazionale ed internazionale.
- Piene di immagini-ponte, utili a creare collegamenti multidisciplinari.
- Interessante l’osservazione della ‘Parola’, come segno, contenuto, informazione, simbolo.
- Interessante approfondimento del linguaggio grafico, del ruolo dell’artista e del peso dell’aspetto tecnico.
- Nelle schede allegate troviamo tutti i dati sull’opera, notizie sull’autor, sulle commissioni, sulle varie scuole di pensiero.
- Ricco di possibili percorsi didattici da attivare per arte, storia, geografia, società, industria.
-Catalogo bello da sfogliare con opere che hanno fatto la storia anche della pubblicità nel ’900, di una bellezza ipnotica con una forza espressiva notevole.
DSC_2526 DSC_2525

    Colore

    Colore, Una biografia. Tra arte, storia, chimica, la bellezza e ei misteri del mondo del colore. BUR, ed. 2010
    DSC_2402 DSC_2408 DSC_2403
    “Nel periodo 1980-90, una delle tinture più importanti era ancora un estratto naturale. Proveniva dall’India, sotto gli auspici coloniali della Gran Bretagna, per cui l’industria dell’indaco era l’attività più remunerativa dell’Impero in Asia. Nel 1870 in India esistevano 28.000 fabbriche di indaco. (…)il Regno Unito ne dominava il mercato (…). Riuscire a sintetizzarlo avrebbe messo fine a questa dipendenza.” P. Ball

    Continua a leggere

      Frida

      Frida, Sébastien Perez – Benjamin Lacombe, Rizzoli, 2016
      DSC_2198 DSC_2199 DSC_2197
      “Frida era profondamente legata alla sua terra: il Messico. Oggi, i messicani la considerano un’incarnazione della nazione. Ha mischiato la sua storia personale al suo Paese, servendosi della metafora.” B. Lacombe Continua a leggere