Archivio della categoria: #LibroDAB

Il libro dell’Arte

Il Libro dell’Arte, AA.VV, DK Gribaudo, 2017
img_20171002_122937880 img_20171002_123047360 img_20171002_123004026
“I canoni della bellezza e del valore estetico sono in costante mutamento, soggetti a capricci del tempo e della moda, ai cambiamenti delle tendenze e alla comparsa di tecnologie e materiali nuovi. Le concezioni alla base di uno stile possono trovare espressione in un programma o un manifesto, e talvolta sono intenzionalmente promosse dai membri di un particolare movimento artistico, ma più spesso sorgono intorno a un gruppo in un determinato tempo e luogo, e solo in seguito vengono battezzate e analizzate dai critici.” da Intro.
img_20171002_122611944 img_20171002_122740493
Il #libroDAB di ottobre è un testo di storia dell’arte del tutto atipico rispetto ai manuali e ai cataloghi cui siamo abituati. È un testo fresco di stampa che si avvale della collaborazione di diverse figure professionali (dallo storico dell’arte, al filosofo al divulgatore) tutti con comprovata esperienza e autori di libri e ricerche nel proprio ambito specifico. Il libro è interessante per l’impostazione dinamica. Presenta 6 sezioni che i sviluppano in ordine cronologico: dall’Arte Preistorica e antica all’Arte Moderna. All’inizio di ogni sezione c’è una linea del tempo su cui sono riportate opere significative che danno il filo dell’evoluzione artistica; a seguire una selezione di artisti e di opere suddivise per temi (paesaggio, colori, prospettiva..ecc..) trattati in maniera più approfondita; ancora rimandi storici, aneddoti, curiosità, note e la sezione si conclude con un altro elenco di capolavori dell’epoca trattata. È da leggere quasi come una pagina web, in cui è possibile aprire tanti collegamenti, per quanti sono i link attivabili: una scheda inquadra il tempo, indicando un prima e un dopo rispetto all’opera in analisi, permettendo, dunque di contestualizzare. Ho trovato estremamente importante che siano trattata anche l’arte Orientale e non solo il nostro Occidente. Per una lettura comparata e globale. È ricco di infografiche che favoriscono la comprensione e aiutano la memorizzazione dei concetti.
img_20171002_122811478 img_20171002_122721456
Perché leggere Il Libro dell’Arte?
- È facile da consultare con un approccio innovativo che permette di avere in sintesi un quadro completo del periodo o dell’opera trattata.
- È ricco di notizie spot, citazioni, storie, stili materiali e tecniche che rappresentano spunti di possibili approfondimenti.
- Utile per chi lavora nella didattica, ma accattivante anche per bambini dai 10 anni in su, o da sfogliare insieme.
- Accattivante: bel formato e buona qualità grafica, talvolta invertita la grandezza dei testi rispetto alle immagini.

    Disegnare

    Disegnare. Corso per geniali incompetenti incompresi. Q. Blake- J. Cassedy. EditorialeScienza, Ed. 2017
    img_20170926_095146725 img_20170926_095229004 img_20170926_095212097
    “Questo libro è stato scritto e illustrato per tutti e, in particolare, per chi non sa nemmeno dov’è la punta della matita. Il modo di imparare l’arte proposto in questo libro è informale, amichevole, rilassato, non richiede insomma nessuna preparazione. Il nostro obiettivo è fornirti uno strumento nuovo per esprimere la tua personalità.” Blake-Cassedy

    Il #LibroDAB di settembre con la ristampa di quest’anno festeggia la sua maggiore età. Un libro fatto bene, interessante perché fruibile a più livelli. Uno dei più illustri e produttivi disegnatori per bambini e ragazzi si presta ad un progetto divulgativo, sulla tecnica del disegno, che condivido nel presupposto di partenza ( rivolto a tutti anche incompetenti o incompresi) e nell’obiettivo che si pone (ben evidenziato nella citazione). È un libro che invita al gioco, con tanto bianco nelle pagine per consentirci di realizzare gli esercizi che ci chiede. All’inizio di ogni capitolo poche note introduttive sul tema che si tratta (luci e ombre, animali, linee, prospettiva, silhouette) ma immagina anche situazioni suggestive con cui sprigionare la propria creatività ( un galopposauro, scope di streghe, inumidire pagine, disegnare scene surreali) . Un testo che ci dà molti spunti didattici, con gli autori che si domandano dove comincia un disegno, come avere delle idee e cosa fare se nessuno apprezza i nostri disegni. Dunque alla fine non sarà importante disegnare come un illustratore, ma approcciare una disciplina che ha proprie regole, provarsi e scoprire magari delle capacità nascoste. E il gioco non finisce… gli autori invitano a condividere con loro il nostro lavoro, spedendo i disegni realizzati a un indirizzo mail.
    img_20170926_121646943 img_20170926_095421570
    Perché leggere Disegnare?
    - Aiuta ad approcciarsi in maniera sistemica, funzionale e informale alla tecnica e a un metodo di lavoro.
    - Spiega i meccanismi del disegno proponendo dei giochi, talvolta invertendo il ruolo di allievo e maestro e lasciando la libertà nella sperimentazione.
    - Si presta ad un uso collettivo e non solo individuale, e anche intergenerazionale. Interessanti i risultati che vengono fuori se tutta la famiglia prova a disegnare uno stesso soggetto e a confrontare i risultati.
    - Parlando del disegno fornisce tante indicazioni sui differenti procedimenti che si possono attivare per mediare un contenuto. Applicabile anche ad altre materie, discipline o settori.
    - Diverte introducendo situazioni improbabili, spingendo oltre i propri limiti la mano e la mente.
    img_20170926_095342004 img_20170926_095327204

      IranArt

      IranArt. Mostra di illustratori iraniani, Francesco Brioschi Editore- Valentina Edizioni. 2017
      20170613_192332 20170613_192352
      “L’illustrazione dell’Iran Moderno trae origine dalle miniature e dalle illustrazioni che sono contenute nei manoscritti persiani e che si sono affermate come una forma d’arte regale ed elitaria durante la seconda parte del periodo Safavid (1500-1722). La natura cosmopolita della corte Safavid l’ha spinta a portare nel paese una crescente influenza straniera, e così uno stile europeizzato ben riconoscibile nella pittura e nella ritrattistica è diventato parte del repertorio artistico di corte .” Ali Boozari
      20170613_192854 20170613_192745
      Oggi vi parlo di un libro che mi ha letteralmente conquistato! Ancora debitrice del giro in Fiera a Bologna dove, durante una pausa in poltrona allo stand Francesco Brioschi Editore ho sfogliato IranArt, il catalogo di una mostra di illustratori iraniani tenutasi a Milano (tra aprile e maggio), di cui ho avuto il piacere di vedere alcune tavole proprio al Bologna Children’s Book Fair 2017. Il libro è sorprendente,anche se le pagine scritte sono 4 su circa 150. Leggendole, con grande avidità, sono venuta a contatto con una realtà per me sconosciuta. In poche righe accennata la storia dell’illustrazione per bambini e dell’editoria in Iran: i riferimenti storici culturali, le fondazioni di riferimento della produzione di libri per bambini, dalla nascita alla parabola liberale, dalla censura governativa alla rinascita con il lancio della Tehran Biennal Illustration. Poche notizie chiare accompagnano introducono alla visione delle ipnotiche immagini. 31 autori che si raccontano attraverso 3 illustrazioni e una citazione! E sotto la foto di ciascuno si trovano riferimenti web e contatti diretti. Ho fatto fatica a scegliere le poche foto che allego al #LibroDAB, lo avrei pubblicato interamente! Imperdibile, è stato per me di estrema ispirazione.
      20170613_192919 20170613_192802
      Perché leggere IranArt?
      - Illustrazioni di grande impatto ciascuna con tecniche differenti che fiondano in un immaginario evocativo, spendibile a più riprese e a più livelli per sperimentazioni e analisi progressive.
      - Interessante vedere gli autori, che sono rappresentati in foto, visionare i siti e poterli contattare direttamente.
      - Possibile fare un discorso di integrazione culturale, di innovazione di immagini e di simboli.
      - Alcuni di questi illustratori hanno già pubblicato in Italia libri con Valentina Edizioni, libri da cercare e conoscere.
      20170613_192714 20170613_192653