Archivio della categoria: #OspiteDAB

#OspiteDAB tutto il 2017

E in un batter di ciglia siamo già a dicembre! Lo dice il calendario e altri ‘impercettibili’ segni nelle strade. Ecco un anno di #OspiteDAB, la rubrica in cui invito altre realtà a parlare di esperienze didattiche lega e a bambini e ragazzi. Ripercorro l’anno da gennaio, il mese più lontano ormai. È un bel viaggio, che tocca tutta Italia, sud, centro, nord, che fa una puntatina anche in un Museo della Croazia. Ringrazio chi ha accettato il mio invito a condividere il proprio percorso e la propri metodologia. È confortante vedere quanti ottimi progetti vengono messi in campo per coniugare il binomio Arte&bambini. Nonostante tutto! Potete rivedere anche l’intero #ospiteDAB 2016. Per il nuovo anno tanti altri contributi da non perdere. Intanto buona lettura!
fustellacondurro dsc01456 siamomanifesti2
Un anno di esperienze
A gennaio Manuela Amadio conosciuta durante un convegno, racconta Hi-Storia , un progetto per creare audioguide interattive. Le cui parole d’ordine sono Arte, Storia, Accessibilità, Innovazione, Tecnologia, Laboratori didattici.
ortona-lab-2 maker faire rome
A Febbraio Tanja Suflaj, specializzata in archeologia subacquea e responsabile del Museo etnografico di Buie , ci apre le porte del Museo croato e ci racconta il progetto in cui i ‘piccoli esploratori’ sono scesi in una grotta a -90 metri!
DSC_2456 DSC_2140
A Marzo Assunta D’Urzo ci rivela il progetto Magnà che coniuga concetti come gioco, arte, comunità, investimento sociale. Dove ragazzi/e del Rione Sanità di Napoli, con i loro disegni, sono i protagonisti.
14826246_10206354459413754_77315172_n 20160602_193852
Ad Aprile Progetto School01 : un artista, una scuola di Roma, un laboratorio, un sogno. E al centro di tutto ragazzi e ragazze che attraverso l’arte, raccontano, si svelano, coinvolgono. Tutto attraverso le parole di Andrea Biavati.
school01wall02primafase andreabiavati
A Maggio Un progetto realizzato da una V elementare per dotare il proprio paese inclusivo e accessibile lavorando su un modello tattile ‘ Solbiate per tutti ‘. Un percorso nato nel e guidato da Museo Tattile Varese e raccontato da Livia Cormaggia.
p_20170116_153806 p_20161128_154023
A Giugno Laura Lanari racconta di un progetto didattico coinvolgente: un Tableau Vivant creato dal pubblico museale attraverso partecipazione, formazione e coinvolgimento. Un lavoro corale svolto ad Ancona.
podesti-giuramento_anconetani tableauvivant
A Luglio Un progetto affascinante che vuole avvicinare i bambini al nostro Patrimonio Culturale raccontandone un aspetto poco conosciuto direttamente in classe: il restauro va a scuola! Un’esperienza che ha superato ogni aspettativa. Nel racconto di Silvia Checchi e Federica Di Cosimo.
teoria202 visita20iscr
A Settembre con Mario Giuffrida conosciamo Lib(e)ri un progetto catanese, inclusivo e integrato, per la promozione alla lettura che muove i suoi passi dall’arte e conclude il suo percorso con una mostra di libri di (piccoli) autori!

dsc09406 dsc09430

    Lib(E)ri

    L’#OspiteDAB di questo mese è Mario Giuffrida che con Le Città inVisibili ci racconta Lib(E)ri, un progetto di promozione alla lettura che ha dentro tutto #arte #libri #creatività #inclusione. Un progetto per bambini che ha un respiro grande, che fa della continuità e del coinvolgimento dell’adulto punte di diamante di un approccio educativo innovativo. La ricerca di Mario, che dura da quasi 30 anni, nel campo dei linguaggi espressivi si è sempre impegnata a imprimere  una  svolta metodologica e di prospettive con percorsi finalizzati ad un processo educativo e di  crescita  civile  e  culturale, attraverso  il  gioco,  strumento  privilegiato  di  crescita attiva. Un progetto integrato, articolato, composito, interessante dalle motivazioni, alle modalità esecutive all’esposizione finale. Da conoscere. Da cui lasciarsi ispirare.
    dsc09783 dscn2149 Continua a leggere

      Il restauro va a scuola

      L’#OspiteDAB di luglio ci guida nel magico mondo del restauro. Silvia Checchi e Federica Di Cosimo, specializzate rispettivamente in restauro di tessuti e filati e in sculture di legno dipinte, hanno portato nella scuola primaria un progetto pilota di grande valore educativo. L’obiettivo da cui parte, l’accoglienza che riceve, le modalità laboratoriali, il riscontro dei bambini. Conoscere questo progetto didattico e leggerne il racconto dalla voce di chi lo ha progettato e realizzato è stato fonte di grande riflessione e ispirazione. Da sempre sono convinta che del nostro Patrimonio vadano mostrati i molteplici aspetti che lo interessano. ‘Il restauro va a scuola’ è un esempio di come sia possibile e funzionale parlare di valorizzazione e conservazione del Patrimonio culturale a bambini e bambine. Interessando, incuriosendo, emozionando.
      attivitc3a04 attivitc3a01

      Continua a leggere