Storie della Buonanotte

Storie della Buonanotte per sogni coloratissimi, C. Cappa Legora disegni G. Veronesi , SkiraKids, 2011

DSC_1045 DSC_1049 DSC_1047
“Il primo sabato del mese le signore si vestono eleganti, riempiono un cesto di fiori colorati e se ne vanno in spiaggia a chiacchierare con il mare. Quando un bambino di quelle isole non trova la mamma in cucina di sabato, sa che è andata a fare due chiacchiere con le onde. Buon segno, nuove storie in arrivo!” C. Cappa Legora

Una stampa di Goya, un poster di Toulouse-Lautrec e una scultura di Modigliani, insieme a 15 dipinti di celeberrimi pittori, sono i protagonisti di questo libro. È un progetto interessante che seleziona dei dettagli di opere d’arte per trasformarli in storie della buonanotte! Protagonisti, vicende, narrazioni differenti per ogni opera proposta. A inizio capitolo è riportata la durata del racconto: da “1 minutino” (minumo) a “5 minuti abbonanti” (massimo). Così adulti e bambini possono scegliere quanto tempo dedicare all’Arte prima di addormentarsi. Ci sono episodi per tutti i gusti. La storia può utilizzare il personaggio del dipinto, oppure sfruttare l’ambientazione, o ancora essere solo pretesto per immaginare (im)probabili situazioni e interpreti! I racconti sono rafforzati dai disegni originali di Giacomo Veronesi. La citazione riportata in cima, si riferisce al dipinto ‘Due donne taithiane sulla spiaggia’. L’autrice raccoglie le suggestioni derivanti dalla tela di Gauguin e le trasforma in una delicata storia legata al mare. Dove fiori, bambini e racconti sono il simbolo di un legame tra la natura di isole incontaminate e le donne che vi abitano. E non è che una delle tante.
DSC_1052 DSC_1051
Perché leggere Storie della Buona Notte per Sogni Coloratissimi
- È un libro che mostra 18 capolavori dell’Arte mondiale e da essi parte per raccontare storie inedite.
- Le storie raccontate sono di vario genere: divertenti, surreali, poetiche, tenere, avventurose. Ciascuna approfondisce o evolve un aspetto del dipinto di partenza.
- Ogni capitolo racconta una storia diversa. All’inizio di ogni capitolo è rappresentata un dettaglio dell’intera un’opera d’arte, ad esclusione di poche che sono riprodotte per intero.
- Può essere utilizzato in tanti modi: gli spunti e le indicazioni che presenta possono attivare altrettanti percorsi personali, chiusi nel libro, ma anche link per approfondimenti successivi.
- È una bella prova di creatività, mostra come possano nascere da opere, più o meno note, sistemi di lettura funzionali e piacevoli anche per i più piccoli.
- È un processo di elaborazione dell’Arte riproponibile anche ai bambini e alle bambine, per incuriosire, avvicinare, sdrammatizzare, creare.

DSC_1054 DSC_1055